Frati Cappuccini del Triveneto - Padova, 3 marzo 2014

 

 

dalle nostre Costituzioni...

La nostra vita di preghiera

 

Desiderando sopra tutte le cose lo Spirito del Signore e la sua santa operazione, pregando sempre Dio con cuore puro, rendiamo agli uomini la testimonianza di una preghiera autentica, così che tutti vedano e sperimentino nel nostro volto e nella vita delle nostre fraternità il riflesso della bontà e della benignità di Dio presente nel mondo.

Costituzioni 45,8


La nostra vita in povertà

 

La povertà, scelta per seguire Cristo, ci rende partecipi della sua relazione filiale verso il Padre e della sua condizione di fratello e di servo in mezzo agli uomini, e ci conduce alla solidarietà con i piccoli di questo mondo.

Costituzioni 61.2


Il nostro modo di lavorare

 

Il lavoro è il mezzo fondamentale per il nostro sostentamento e per l'esercizio della carità.

Costituzioni 79.1

A noi si addicono soprattutto le attività che più chiaramente manifestano la povertà, l'umiltà e la fraternità; non reputiamo infatti alcun lavoro meno dignitoso o di minor valore rispetto agli altri.

 

Costituzioni 81.3


La nostra vita in fraternità

 

Come fratelli dati gli uni agli altri dal Signore e dotati di doni diversi, accogliamoci a vicenda con animo riconoscente.

Costituzioni 89.1

A motivo della stessa vocazione i frati sono tutti uguali.

Costituzioni 90.1


La nostra vita di penitenza

 

Lo spirito di penitenza in una vita austera è caratteristica peculiare del nostro Ordine; noi infatti, sull'esempio di Cristo e di San Francesco, abbiamo scelto la via stretta del Vangelo

Mossi dallo stesso spirito e constatando il peccato in noi e nella società umana, impegniamoci continuamente alla conversione nostra e degli altri per essere configurati a Cristo crocifisso e risuscitato.

Costituzioni 109.7


La nostra vita apostolica

 

Il primo apostolato del frate minore è vivere nel mondo la vita evangelica in verità, semplicità e letizia.

Costituzioni 147.2

Seguendo l'esempio di Cristo e di San Francesco, mentre preferiamo l'evangelizzazione dei poveri, non temiamo di proclamare la conversione, la verità, la giustizia e la pace del Vangelo anche agli uomini che detengono il potere o reggono le sorti dei popoli.

Costituzioni 147.5


La nostra vita in obbedienza

 

In forza del nostro impegno di vivere in obbedienza, serviamoci l'un l'altro per carità di spirito, e, senza distinzione di ufficio, aspiriamo all'ultimo posto nella comunità dei discepoli del Signore e siamo sottomessi ad ogni creatura umana per amore di Dio.

Costituzioni 158.5


La nostra vita nella castità consacrata

 

Il consiglio evangelico della castità, che volontariamente abbiamo scelto e promesso con voto, tra la sua unica ragione dall'amore preferenziale per Dio ed, in Lui, per ogni persona. Esso ci dona in modo singolare una più ampia libertà di cuore, per cui aderiamo a Dio con amore indiviso e possiamo farci tutto a tutti.

Costituzioni 169.5


La nostra vita di fede

 

Fissiamo gli occhi sul nostro Redentore affinché,

conosciuto il suo beneplacito,

procuriamo di piacergli con cuore puro.

Costituzioni 188.3

Onnipotente, eterno, giusto e misericordioso Iddio

concedi a noi miseri di fare, per tua grazia,

ciò che sappiamo che tu vuoi,

e di volere sempre ciò che ti piace,

affinché interiormente purificati, interiormente illuminati

e accesi dal fuoco dello Spirito Santo,

possiamo seguire le orme del Figlio tuo, il Signor nostro Gesù Cristo

e a te, o Altissimo, giungere con l’aiuto della tua sola grazia.

Tu che vivi e regni glorioso nella Trinità perfetta e nella semplice Unità,

Dio onnipotente per tutti i secoli dei secoli.

Amen.

(San Francesco d'Assisi)