CASA DI ACCOGLIENZA "SAN FRANCESCO"

 

Via dell’òra del Garda, 45

38121 Trento – Spini di Gardolo

 

 

I frati cappuccini trentini a partire dal dopo guerra hanno iniziato ad andare missionari in Mozambico per portare la Parola del Signore e ciò che era utile ad una crescita umana e spirituale di quelle popolazioni.

 

A Spini di Gardolo, si trovava il deposito delle cose da mandare in Africa, venivano poste nei container e questi spediti via nave per il Mozambico.

 

Negli anni novanta fra Contardo Zeni responsabile del centro missioni cappuccini di Trento, accortosi dei cambiamenti storici e politici di quel tempo ha mutato la destinazione della struttura di Spini. Iniziò una ristrutturazione che coinvolse l’intero edificio trasformandolo da magazzino a casa di accoglienza.

Da allora decine di giovani mozambicani hanno potuto studiato gratuitamente presso l’università di Trento per poi tornare arricchiti al proprio paese.

 

Oggi per le mutate situazioni dei tempi si è deciso di ospitare anche migranti e a partire da gennaio

2018, con l’aiuto dell’associazione Astalli, la casa ospita 8 migranti, insieme ai 14 studenti universitari provenienti da molti stati extracomunitari, prevalentemente africani.

 

In questo lavoro i frati non sono più autosufficienti per cui si è cercata la collaborazione di una associazione ben rodata per l’accoglienza e l’accompagnamento dei migranti.

Da questa esigenza è nata l’ottima collaborazione con l’associazione Astalli.

 

- Partire con un nuovo progetto non è mai facile!

Abbiamo dovuto risistemare molti spazi e fare molte manutenzioni, in questo lavoro la Diocesi di Trento ci ha sostenuto con 7.200 euro, attraverso l’otto per mille della chiesa italiana, ringraziamo la Caritas diocesana e coloro che contribuiscono all’otto per mille!